ASHTANGA VINYASA YOGA

linea orizzontale

É una tradizionale forma di Yoga nata nel sud dell’ India, sviluppata e divulgata da Sri. K. Pattabhi Jois dagli insegnamenti del suo maestro Sri. T. Krishnamacharya.

-la prima serie di chiama YOGA CHIKITSA, che significa “Yoga terapia”.
Allinea il corpo e pulisce gli organi interni.
-la serie intermedia si chiama NADI SHODANA, che significa “purificazione delle Nadi”
che sono i canali energetici in cui scorre l’energia vitale.
-le serie AVANZATE A-B-C-D si chiamano STHIRA BHAGA ,
che significa “controllo del corpo”, e richiedono crescente flessibilitá e umiltà,
integrando forza e grazia.
Durante la pratica ogni Asana è collegato a quello successivo in maniera
fluida e dinamica seguendo un ordine ben preciso e mantenendo una
particolare tecnica di respirazione chiamata UJJAYI.
Il respiro UJJAYI riscalda il corpo dall’ interno generando un’abbondante
sudorazione che nutre il corpo di sali minerali e ormoni benefici.
Un elemento importante della pratica é l’utilizzo dei BANDHA, particolari
contrazioni muscolari che proteggono e sostengono gli organi interni dirigendo l’energia in aree specifiche all’ interno del corpo.
Con la pratica costante dell’ASHTANGA VINYASA YOGA i risultati si sperimentano
fin dall’ inizio. Il corpo diventa forte e flessibile e la mente diviene calma e concentrata.
Praticando con costanza ed umiltà si possono infatti ottenere risultati straordinari: provare per credere!
Come era solito dire Pattabhi Jois “Pratica e tutto verrá”.

Sri. K. Pattabhi Jois

Nato nel 1915, figlio di un prete bramino, a 12 anni già praticava Yoga.
Lo avrebbe insegnato per 70 anni.
Fu allievo del grande maestro Sri. T. Krishnamacharya che, tra i suoi discepoli,
contava personaggi come Indra Devi, B.K.S. Iyengar e T.K.V.Desikachar ( suo figlio ).
Grande è stato il suo contributo allo Yoga.
Dopo aver riscoperto un antico manoscritto (lo YOGA KORUNTA del saggio Vamana Rishi),
sviluppò una tecnica che lui chiamerà ASHTANGA YOGA. Nel 1948 fondó
l’ASHTANGA YOGA RESEARCH INSTITUTE nella città di Mysore.
Pattabhi Jois divenne popolare in occidente nel 1976 quando ANDRÉ VAN LYSEBETH
pubblicò un libro dove descrisse la metodologia dell’ ASHTANGA Yoga.
Questa pratica é stata da alcuni contestata a causa del grosso impegno fisico
che richiede ma, d’altro canto, Pattabhi Jois sosteneva che
“L’ASANA SENZA IL VINYASA NON PORTA BENEFICIO”
Il 18 Maggio 2009 ha abbandonato il suo corpo terreno a Mysore.
La filosofia di Guruji (come veniva chiamato con affetto dai suoi allievi)
continua a risuonare nelle scuole di Ashtanga di tutto il mondo: “99% pratica,
1% teoria, così automaticamente si può raggiungere il controllo della mente e l’unione con l’anima”.

CLASSE GUIDATA

L’insegnante guida gli studenti nell’esecuzione di una parte della prima serie,
rispettando il sistema del VINYASA. Il gruppo si muove all’unisono e la lezione si carica di energia.
Lezione adatta ai principianti e a coloro che praticano da poco tempo.

CLASSE MYSORE

Dopo un po’ di esperienza con la classe guidata e dopo aver memorizzato
almeno i primi passaggi della sequenza, lo studente pratica in maniera autonoma
seguendo il ritmo del suo respiro. L’insegnante interviene individualmente,
facendo progredire l’allievo solo se pronto a farlo in tutta sicurezza e consapevolezza.
La pratica diventa personale e profonda.
É una classe adatta ai praticanti che hanno seguito e approfondito la classi guidate.
L’ Ashtanga Vinyasa Yoga é una pratica di medio/ alta intensità adatta a
chi ha voglia di trovare centratura, forza equilibrio e presenza lavorando intensamente sul corpo.